lunedì 27 febbraio | 03:51
pubblicato il 29/ott/2011 13:36

Roma, maxi operazione polizia contro spaccio:arrestati 16 pusher

Trovati 2 garage deposito, sequestrati altri panetti "marchiati"

Roma, maxi operazione polizia contro spaccio:arrestati 16 pusher

Roma, 29 ott. (askanews) - Maxi operazione degli agenti della questura di Roma contro lo spaccio, passate al setaccio le zone più calde della capitale, San Paolo, Casilino, S.Lorenzo, Prenestino, Esquilino, Porta Maggiore, Primavalle e San Basilio: 16 spacciatori in manette. Sequestrate anche pasticche di rivotril, scoperti due garage, uno usato come deposito l'altro come laboratorio, trovati e sequestrati altri panetti "marchiati". Nell'ultimo periodo, in giorni e fasce orarie diverse, gli agenti delle volanti, della polizia stradale e del reparto prevenzione crimine, anche con le unità cinofile hanno setacciato strade, attività commerciali e parchi. Per numerosi esercizi pubblici sono scattate anche sanzioni per violazioni amministrative.In particolare gli agenti hanno scoperto due garage, utilizzati l'uno come laboratorio, l'altro come deposito. A S. Basilio un 37enne romano usava il garage del padre come laboratorio per confezionare la droga, con la complicità di un suo coetaneo. Gli agenti già da qualche giorno tenevano d'occhio i due ragazzi e li hanno fermati per un controllo. All'interno del garage un vero e proprio laboratorio per il confezionamento dello stupefacente: bilancini di precisione, coltelli, forbici, oltre a varie bustine di plastica di diversa forma. La perquisizione è quindi proseguita nelle abitazioni, dove gli agenti hanno rinvenuto 67 grammi di cocaina e 55 grammi di hashish. I due sono stati arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti. Un altro garage-deposito è stato scoperto in zona Casilino. Un 25enne marocchino è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio, ma indosso aveva varie chiavi di motorini di cui non sapeva dare spiegazioni. Gli agenti hanno cosi perquisito il suo garage e qui hanno trovato un muro fatto con telai e altri pezzi di moto, e dietro, erano nascosti due borsoni neri: all'interno 33 chili di hashish divisi in 85 panetti di vario peso e 320 bustine di cellophane per il confezionamento. E anche in questo caso i panetti erano marchiati con alcune lettere. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech