lunedì 27 febbraio | 00:56
pubblicato il 21/giu/2013 17:50

Roma: Marino, sbloccheremo fondi 1,5 mln per malati Sla

Roma: Marino, sbloccheremo fondi 1,5 mln per malati Sla

(ASCA) - Roma, 21 giu - ''Dobbiamo sbloccare i finanziamenti per l'assistenza domiciliare alle persone affette da sclerosi laterale amiotrofica. Un atto dovuto che servira' ad utilizzare oltre un milione e mezzo di euro messi a disposizione dalla Regione Lazio oltre un anno fa e rimasti fermi nei cassetti del Comune''. Lo scrive in una nota il sindaco di Roma, Ignazio Marino, nell'odierna giornata dedicata alla lotta alla Sla.

''Oggi piu' che mai, in occasione della giornata mondiale per la Sla - aggiunge Marino - il dovere di un'amministrazione comunale e' quello di aiutare e proteggere chi e' piu' debole. Quei fondi serviranno a garantire un Piano assistenziale individuale e integrato e a favorire il mantenimento della persona nel proprio ambiente attraverso interventi di carattere sanitario e socio assistenziale, creando anche servizi di aiuto personalizzato e di sostegno ai familiari. Nessuno deve essere lasciato indietro'', conclude il sindaco di Roma.

com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech