domenica 04 dicembre | 05:22
pubblicato il 05/lug/2011 10:46

Roma, l'Antico Caffè Chigi nelle mani della 'ndrangheta

Dia sequestra di 20 mln di beni riconducibili ai Gallico di Palmi

Roma, l'Antico Caffè Chigi nelle mani della 'ndrangheta

Le mani della 'ndrangheta su questo bar della centralissima piazza Chigi a Roma. Il locale, Antico caffè Chigi, è finito nel mirino degli uomini della Direzione investigativa antimafia che lo hanno posto sotto sequestro insieme ad altri beni. A essere coinvolti nell'operazione infatti ci sono immobili, società e attività commerciali riconducibili alla 'ndrina dei Gallico di Palmi nel Reggino: un patrimonio del valore complessivo di circa 20 milioni di euro, sparso tra la Capitale, Ardea e Formello. Alla base del provvedimento di sequestro ci sono gli accertamenti disposti dalla procura distrettuale antimafia ed eseguiti dalla Dia, che hanno individuato sofisticati sistemi finanziari attraverso i quali veniva gestito l'ingente patrimonio, oltre a una sperequazione tra le entrate lecite e la disponibilità dei beni stessi.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari