domenica 11 dicembre | 01:39
pubblicato il 12/mar/2013 12:00

Roma, il neonato gettato in un cestino d'ospedale era nato vivo

Inchiesta coordinata dall'aggiunto Laviani e dal pm D'Ovidio

Roma, il neonato gettato in un cestino d'ospedale era nato vivo

Roma, 12 mar. (askanews) - Era nato vivo il neonato gettato in un cestino davanti al reparto di ginecologia dell'ospedale di Roma il 28 febbraio scorso. L'autopsia eseguita sul corpo del piccolo ha chiarito tutto. L'accertamento è stato disposto dal procuratore aggiunto Pierfilippo Laviani e dal pm Paolo D'Ovidio. L'esame autoptico ha infatti accertato che il piccolo e' nato vivo e quindi la madre, Marika Severino, romana di 25 anni, dovrà ora rispondere del reato di infanticidio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina