sabato 25 febbraio | 14:43
pubblicato il 04/set/2013 09:35

Roma: Gdf, sventata razzia tombaroli in nuovo sito archeologico Lanuvio

(ASCA) - Roma, 4 set - I Finanzieri del Comando Provinciale di Roma hanno sventato la definitiva sottrazione al patrimonio dello Stato di numerosi manufatti, tra cui monete e strutture di edifici di eta' romana, appena portati alla luce dai ''tombaroli''. Rinvenuti anche sofisticati componenti elettronici (metal detector, apparecchi ricetrasmittenti) e utensili utilizzati per lo scavo clandestino. Il sito archeologico, finora sconosciuto alla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio, collegato al vicino santuario di eta' romana dedicato al culto di Giunone Sospita, si trova nell'agro di Lanuvio.

Sequestrato anche il fondo agricolo interessato dallo scavo clandestino, dove si trovano numerose strutture murarie risalenti all'epoca tardo-repubblicana e imperiale, riportate alla luce dai ''tombaroli'' e subito messe in sicurezza dalle fiamme gialle.

com-lus/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Salute
A Giulio Maira il premio Raffaele Marinosci per la Medicina
Cucchi
Cucchi: sospesi da servizio tre carabinieri accusati di omicidio
Papa
Papa: rischiamo una grande guerra mondiale per l'acqua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech