domenica 04 dicembre | 21:50
pubblicato il 03/apr/2012 13:29

Roma, Gdf scopre decine di pompe di benzina manomesse: 8 denunce

Venduti in nero oltre 110mila litri di carburante

Roma, Gdf scopre decine di pompe di benzina manomesse: 8 denunce

Roma (askanews) - Decine di pompe di benzina manomesse, per una vendita in nero di oltre 110.000 litri fra benzina e gasolio: i finanzieri del comando provinciale di Roma hanno scoperto una frode legata all'erogazione del carburante, e hanno sequestrato 22 colonnine e 52 pistole erogatrici e denunciato otto persone, sei gestori e due tecnici della manutenzione. I finanzieri si sono insospettiti per il comportamento dei dipendenti di un grande distributore di carburanti del Grande Raccordo Anulare, che indirizzavano gli automobilisti intenzionati a pagare in contanti verso uno degli erogatori dell'impianto che veniva riaperto e chiuso, a seconda delle richieste di rifornimento. Quando sono entrati in azione hanno scoperto che i sigilli erano stati manomessi per cambiare i valori del conta litri. I controlli si sono poi estesi a 75 impianti di distribuzione di Roma e altre province del Lazio, scoperti grazie all'esame dei tabulati telefonici delle utenze usate dai tecnici, che telefonavano spesso ai gestori.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari