lunedì 05 dicembre | 16:17
pubblicato il 15/ott/2013 17:47

Roma: fine settimana a rischio per ordine pubblico tra calcio e no-tav

(ASCA) - Roma, 15 ott - Fine settimana ad alto rischio per la capitale che venerdi' e sabato vivra' due giornate ad alta complicazione per quanto riguarda l'ordine pubblico.

Venerdi', infatti, saranno due le manifestazioni, una politico-sindacale e l'altra sportiva, che vedra' l'anticipo della partita di serie A tra Roma e Napoli. Quest'ultima gara non si presenta solo come 'di cartello' per la testa della classifica della massima serie di calcio, ma con avvisaglie poco rassicuranti soprattutto per le intenzioni espresse fin qui dalla tifoseria napoletana, da sempre ritenuta 'calda' e divisa da rivalita' con i supporter giallo-rossi.

Ma sempre venerdi' 18 ottobre Roma sara' attraversata da un'altra manifestazione in concomitanza con lo sciopero generale indetto dai sindacati di base. Un corteo che dalle 10 si spostera' da Piazza della Repubblica in direzione di piazza San Giovanni. Una manifestazione che si chiudera' con un concerto a San Giovanni nella serata e, quindi, in concomitanza con la partita di calcio. Ma la giornata ritenuta, per ora, piu' a rischio e' quella di sabato 19 ottobre con la manifestazione che vedra' riunirsi a Roma movimenti, tra i quali i No Tav, sindacati di base, collettivi studenteschi e sigle varie tra cui i movimenti per la casa e che avra' come slogan quello di: ''Assediamo austerity e precarieta'''. Gli organizzatori assicurano la presenza di oltre 20 mila persone da tutta Italia mentre la Questura ha annunciato un rinforzo di almeno 4 mila unita' di agenti in piazza. A quasi due anni esatti dagli scontri di piazza San Giovanni del 15 ottobre 2011 e' stato il prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro al termine di un Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza tenuto nei giorni scorsi a parlare di ''rischio infiltrati. Ma spero, - ha subito detto - che i violenti restino isolati''. Sul percorso del corteo e' in corso una trattativa con la Questura ed al momento si e' stabilito che la manifestazione partira' da piazza San Giovanni per concludersi a Porta Pia.

Il percorso di cui e' stato dato preavviso, prevede il passaggio da via Merulana, Santa Maria Maggiore, via Cavour, Terme di Diocleziano, per arrivare, quindi, in piazza della Repubblica. I manifestanti dovrebbero poi percorrere via Cernaia, via Pastrengo, via XX Settembre, via Goito, piazza Indipendenza, via San Martino della Battaglia, per poi raggiungere viale del Policlinico e proseguire fino a Porta Pia.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari