lunedì 23 gennaio | 16:36
pubblicato il 21/gen/2013 09:49

Roma: ex pusher ricattato da vecchi 'soci' in affari, 3 arresti

Roma: ex pusher ricattato da vecchi 'soci' in affari, 3 arresti

(ASCA) - Roma, 21 gen - I Carabinieri della Compagnia Roma Montesacro hanno arrestato tre giovani romani di 19, 21 e 25 anni con le accuse di estorsione e spaccio di sostanze stupefacenti. I tre, nei giorni scorsi, avevano ricattato un altro romano di appena 20 anni, gia' spacciatore al minuto di stupefacenti per conto di altri suoi coetanei, che aveva deciso di voler abbandonare l'attivita' delinquenziale poiche' esasperato dalle continue richieste di danaro provenienti dal piccolo sodalizio. Per questo motivo il giovane 'redento' ha deciso di tagliare i ponti e chiudere con la droga, ma nei mesi successivi e' stato intimidito, minacciato e aggredito, finche' non si e' trovato costretto a consegnare 4.000 euro in contanti per uscire dal giro ed evitare conseguenze peggiori. I genitori della vittima, che si erano accorti degli strani comportamenti del figlio, sono riusciti ad ottenere da lui una confessione e si sono rivolti ai Carabinieri. Immediatamente sono scattate le indagini dei militari che, grazie a servizi di pedinamento, osservazione e controllo, hanno assistito allo scambio di denaro tra la vittima e i suoi aguzzini, avvenuto in un locale pubblico del quartiere Talenti, riuscendo a chiudere il cerchio in sole 48 ore. I Carabinieri della Compagnia Roma Montesacro hanno, cosi', arrestato il 19enne ed il 21enne con l'accusa di estorsione continuata ed aggravata, recuperando le banconote illecitamente cedute; il 25enne, riconducibile ai due aguzzini, e' stato, invece, arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti poiche' all'interno del punto scommesse da lui gestito, ubicato in zona Parioli, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 1 kg di marijuana pronta per essere spacciata. Per il 21enne, incensurato, sono stati disposti gli arresti domiciliari mentre gli altri due, gia' conosciuti alle forze dell'ordine, sono stati associati in carcere a disposizione dell'Autorita' Giudiziaria.

com-dab/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, individuato il cadavere di un uomo: 6 le vittime
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4