domenica 04 dicembre | 16:12
pubblicato il 22/nov/2013 16:35

Roma: ecologisti, sito protezione civile aggiornato a estate. Gravissimo

(ASCA) - Roma, 22 nov - ''Il sito della Protezione civile di Roma capitale sino a ieri alle ore 17 invitava i cittadini a seguire i consigli utili per difendersi in modo corretto dal caldo e a consultare le pagine Meteo per avere tutte le informazioni sull'andamento delle ondate di calore nei prossimi giorni. Solamente dopo la segnalazione di un cittadino ad un noto Quotidiano e' stato aggiornato il sito che dovrebbe rappresentare uno strumento di informazione utile proprio per diffondere presso i cittadini situazioni di pericolo o di criticita'''. Lo scrive in una nota Fabio Ficosecco, responsabile romano del movimento ecologista 'Ecoitaliasolidale' sottolineando che ''con tutte le polemiche che vi sono in questi giorni sulla carenza di informazione in merito alla tragica alluvione in Sardegna, tutto ci saremmo aspettati meno di osservare dalla Protezione civile della capitale d'Italia una ingiustificabile carenza organizzativa''.

Pur ''non arrivando a chiedere le dimissioni'' dei responsabili del sito web, Ecoitaliasolidale, cosidera il fatto ''gravissimo'' e chiede: ''almeno vorremmo che tale situazione non si ripetesse piu''' considerando che dal 5 ottobre scorso il sito della Protezione civile di Roma non era stato aggiornato.

com-stt/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari