sabato 03 dicembre | 16:47
pubblicato il 19/ago/2012 13:04

Roma, è morto l'uomo che si era dato fuoco davanti la Camera

Troppo gravi le ustioni, si era incendiato per problemi economici

Roma, è morto l'uomo che si era dato fuoco davanti la Camera

Roma, 19 ago. (askanews) - All'ospedale Sant'Eugenio di Roma è morto stanotte, in seguito alle gravissime ustioni, l'uomo che lo scorso 11 agosto si era dato fuoco davanti la Camera dei Deputati, in piazza Montecitorio. Angelo Di Carlo, 54 anni di Roma ma residente da alcuni anni a Forlì, si era cosparso il corpo con un liquido infiammabile contenuto in una bottiglia, quindi si era dato fuoco con un accendino. Vedovo, aveva problemi di natura economica e questioni familiari legate a un'eredità. Immediatamente soccorso dai carabinieri di stanza sul posto, l'uomo era stato portato all'ospedale Sant'Eugenio con ustioni del secondo e terzo grado sull'85% della superficie del corpo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari