lunedì 27 febbraio | 06:04
pubblicato il 08/feb/2012 12:33

Roma, dentista ruba l'elettricità con un allaccio abusivo

Scoperto dalla polizia, danno per l'Acea da 50mila euro

Roma, dentista ruba l'elettricità con un allaccio abusivo

Roma, (askanews) - Un allaccio abusivo alla rete elettrica per alimentare due studi medici, tre appartamenti e depandance della sua villetta: con questo trucco un dentista di 56 anni rubava l'energia elettrica e non pagava le bollette: un risparmio per il truffatore, subito denunciato, di 50mila euro. L'uomo era passato indenne a un primo controllo: si era accorto dei poliziotti grazie all'impianto di videosorveglianza, e aveva staccato l'allaccio abusivo. Ma gli agenti, fingendosi operatori dell'Acea, sono entrati in compagnia di un tecnico nel complesso e hanno scoperto nel vano scale i fili elettrici che uscivano da una parete di cartongesso, che nascondeva il circuito abusivo per assorbire l'elettricità dalla rete. I controlli degli agenti del commissariato Colombo sono scattati dopo una serie di verifiche sugli studi dentistici della zona: dal 2008 i consumi elettrici del professionista erano calati in modo vertiginoso.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech