sabato 10 dicembre | 06:38
pubblicato il 08/feb/2012 12:33

Roma, dentista ruba l'elettricità con un allaccio abusivo

Scoperto dalla polizia, danno per l'Acea da 50mila euro

Roma, dentista ruba l'elettricità con un allaccio abusivo

Roma, (askanews) - Un allaccio abusivo alla rete elettrica per alimentare due studi medici, tre appartamenti e depandance della sua villetta: con questo trucco un dentista di 56 anni rubava l'energia elettrica e non pagava le bollette: un risparmio per il truffatore, subito denunciato, di 50mila euro. L'uomo era passato indenne a un primo controllo: si era accorto dei poliziotti grazie all'impianto di videosorveglianza, e aveva staccato l'allaccio abusivo. Ma gli agenti, fingendosi operatori dell'Acea, sono entrati in compagnia di un tecnico nel complesso e hanno scoperto nel vano scale i fili elettrici che uscivano da una parete di cartongesso, che nascondeva il circuito abusivo per assorbire l'elettricità dalla rete. I controlli degli agenti del commissariato Colombo sono scattati dopo una serie di verifiche sugli studi dentistici della zona: dal 2008 i consumi elettrici del professionista erano calati in modo vertiginoso.

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina