domenica 04 dicembre | 01:02
pubblicato il 05/ott/2013 11:02

Roma: da Citta' del Messico turismo e commercio contro la crisi

(ASCA) - Roma, 5 ott - Come uscire dalla crisi puntando su turismo e commercio: e' una delle lezioni apprese dal sistema istituzionale e imprenditoriale di Citta' del Messico, che verranno approfondite il 7 e 8 ottobre a Roma nel corso della due giorni ''Citta' del Messico a Roma'', che da' seguito alla ''Settimana delle eccellenze romane e Laziali'' promossa dal 4 all'8 marzo scorsi sotto gli auspici della Camera di Commercio di Roma e Unioncamere Lazio, in collaborazione con Citta' del Messico e Canaco (Camara de Comercio Ciudad de Mexico), e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero dello sviluppo economico. Il Capo del Governo del Distretto federale di Citta' del Messico Miguel Angel Mancera Espinosa, che verra' ricevuto dalle autorita' cittadine, dalla Camera di Commercio e dai vertici istituzionali e del tessuto produttivo della Capitale, spiega infatti che ''il turismo a Citta' del Messico ha cessato di essere una fonte di sviluppo economico complementare per la citta'. Nel corso degli ultimi decenni esso e' diventato, per il bene di tutti, una delle componenti strategiche per la crescita e il benessere degli abitanti della capitale del Messico''. Per questo, in particolare, l'8 ottobre al tempio di Adriano, dalle 10 alle 12, Mancera Espinosa presiedera' il seminario di presentazione del sistema produttivo di Citta' del Messico alle rappresentanze cittadine, cui parteciperanno anche Miguel Torruco Marque's, ministro del Turismo del distretto federale, e Salomo'n Chertorivski Woldenberg, ministro dello Sviluppo economico. ''Saranno le nazioni che meglio riusciranno a conservare l'ambiente e preservare la loro identita' storica e culturale - ha spiegato Marques presentando l'iniziativa - i Paesi che godranno pienamente dello straordinario impatto economico del turismo''. Oggi viviamo in un momento importante in cui questo e' strettamente legato a tutti i tipi di cambiamenti e trasformazioni che si verificano in ambito internazionale''.

Per questo, ha concluso, ''i Paesi avvertono che il mondo e' totalmente interdipendente, i confini che conosciamo avranno un contenuto e sempre piu' culturale, sia geograficamente sia economicamente''. Woldenberg, dal canto suo, ha auspicato, per la due giorni romana ''di riuscire ad approfondire le esperienze di gestione urbana ed economica dei trasporti territoriali, in particolare ferroviari, per studiare il possibile sviluppo di un treno veloce a Citta' del Messico''.

L'obiettivo a medio termine e' quello di ''promuovere un avvicinamento tra imprenditori messicani e italiani attraverso seminari e incontri che illustrino le opportunita' di business su entrambe le sponde dell'Atlantico''.

sis/vlm/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari