martedì 21 febbraio | 13:45
pubblicato il 16/dic/2013 15:44

Roma: Cutini, collaborazione, cambiamento e citta' amica degli anziani

(ASCA) - Roma, 16 dic - ''Quella di oggi e' stata un'occasione importante per ribadire il ruolo che le persone anziane hanno nella nostra societa'''. A dirlo l'assessore capitolino al Sostegno Sociale e Sussidiarieta', Rita Cutini, che oggi e' intervenuta al V Convegno dei presidenti dei centri anziani di Roma. ''Dobbiamo puntare su tre 'C' - ha detto Cutini - ovvero, collaborazione, cambiamento e citta' amica degli anziani.

Collaborazione tra centri e amministrazione capitolina, perche' va scritta una nuova pagina nella vita delle persone piu' anziane. Quando sono nati i centri vivevamo in un'altra Italia e in un'altra Roma e anche gli anziani non sono quelli di trent'anni fa. Da qui la ''C' di cambiamento, a partire dal nome stesso dei ''centri anziani' per arrivare a riconoscere loro un ruolo che hanno nella nostra citta'.

Dobbiamo uscire dall'idea che le persone anziane siano un peso e vedere quanto di importante fanno per il tessuto sociale, anche nel sostegno economico alle loro famiglie.

Dobbiamo arrivare ad un loro inserimento vitale nella citta', non a caso il titolo dato al Convegno di oggi e' ''Anziani con voglia di dare'. Da qui arriviamo - ha aggiunto Cutini - alla ''C' di Citta' amica degli anziani, perche' una citta' che aiuta le persone che hanno voglia di dare, che hanno un bagaglio culturale e di esperienza da raccontare e testimoniare, e' una citta' amica di tutti''.

L'assessore ha, infine, ringraziato la presidente Battaglia per il lavoro importante che porta avanti in Commissione Affari Sociali. Il Convegno si inquadra all'interno delle visite che l'assessore al Sostegno Sociale e Sussidiarieta' sta facendo in occasione del Natale. Cutini in mattinata ha partecipato anche ad un brindisi organizzato dal Centro diurno della salute mentale di via Giustiniano Imperatore, uno dei centri diurni piu' organizzati della citta'. ''Questo centro dimostra come sia possibile facilitare l'integrazione delle persone con difficolta' mentali nella societa' romana e non solo''. Il centro, infatti, oltre a prevedere lavori svolti nei laboratori di cui e' fornito, organizza viaggi in Africa per aiutare le comunita' locali.

''E' necessario - ha commentato Cutini - riportare l'attenzione sull'argomento ''salute mentale' che e' stato abbandonato negli ultimi anni. Posso dire, pero', che le politiche a sostegno di chi lavora in questo ambito e di chi accede a questi servizi e' uno dei vanti di Roma, unica grande citta' che contribuisce da anni alla spesa della sanita' per la salute mentale e in cui e' presente una buona integrazione sociosanitaria''. bet/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia