venerdì 09 dicembre | 09:45
pubblicato il 16/dic/2013 15:44

Roma: Cutini, collaborazione, cambiamento e citta' amica degli anziani

(ASCA) - Roma, 16 dic - ''Quella di oggi e' stata un'occasione importante per ribadire il ruolo che le persone anziane hanno nella nostra societa'''. A dirlo l'assessore capitolino al Sostegno Sociale e Sussidiarieta', Rita Cutini, che oggi e' intervenuta al V Convegno dei presidenti dei centri anziani di Roma. ''Dobbiamo puntare su tre 'C' - ha detto Cutini - ovvero, collaborazione, cambiamento e citta' amica degli anziani.

Collaborazione tra centri e amministrazione capitolina, perche' va scritta una nuova pagina nella vita delle persone piu' anziane. Quando sono nati i centri vivevamo in un'altra Italia e in un'altra Roma e anche gli anziani non sono quelli di trent'anni fa. Da qui la ''C' di cambiamento, a partire dal nome stesso dei ''centri anziani' per arrivare a riconoscere loro un ruolo che hanno nella nostra citta'.

Dobbiamo uscire dall'idea che le persone anziane siano un peso e vedere quanto di importante fanno per il tessuto sociale, anche nel sostegno economico alle loro famiglie.

Dobbiamo arrivare ad un loro inserimento vitale nella citta', non a caso il titolo dato al Convegno di oggi e' ''Anziani con voglia di dare'. Da qui arriviamo - ha aggiunto Cutini - alla ''C' di Citta' amica degli anziani, perche' una citta' che aiuta le persone che hanno voglia di dare, che hanno un bagaglio culturale e di esperienza da raccontare e testimoniare, e' una citta' amica di tutti''.

L'assessore ha, infine, ringraziato la presidente Battaglia per il lavoro importante che porta avanti in Commissione Affari Sociali. Il Convegno si inquadra all'interno delle visite che l'assessore al Sostegno Sociale e Sussidiarieta' sta facendo in occasione del Natale. Cutini in mattinata ha partecipato anche ad un brindisi organizzato dal Centro diurno della salute mentale di via Giustiniano Imperatore, uno dei centri diurni piu' organizzati della citta'. ''Questo centro dimostra come sia possibile facilitare l'integrazione delle persone con difficolta' mentali nella societa' romana e non solo''. Il centro, infatti, oltre a prevedere lavori svolti nei laboratori di cui e' fornito, organizza viaggi in Africa per aiutare le comunita' locali.

''E' necessario - ha commentato Cutini - riportare l'attenzione sull'argomento ''salute mentale' che e' stato abbandonato negli ultimi anni. Posso dire, pero', che le politiche a sostegno di chi lavora in questo ambito e di chi accede a questi servizi e' uno dei vanti di Roma, unica grande citta' che contribuisce da anni alla spesa della sanita' per la salute mentale e in cui e' presente una buona integrazione sociosanitaria''. bet/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina