domenica 04 dicembre | 07:05
pubblicato il 09/dic/2011 18:45

Roma, bomba Equitalia: la testimonianza di un dipendente

"Nessuna misura di sicurezza, colpa di campagne contro di noi"

Roma, bomba Equitalia: la testimonianza di un dipendente

Roma, (askanews) - Era più o meno ora di pranzo quando un pacco bomba è esploso nella sede legale di Equitalia a Roma, ferendo il direttore Marco Cuccagna che lo stava aprendo. All'interno del plico un volantino con la rivendicazione della Fai, Federazione anarchica informale. Uno dei dipendenti, Marco Lotito, racconta il momento dell'esplosione. "Dal colpo sembrava una porta tagliafuoco quando sbatte, invece era una bomba".Nella sede, che è stata evacuata subito dopo l'esplosione, non ci sono metal detector o altre particolari misure di sicurezza. "Credo che questa sia la campagna di odio portata avanti da qualcuno media e anche istituzioni" aggiunge Lotito.Il direttore generale è stato ferito agli occhi ma secondo i medici non avrà danni permanenti.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari