lunedì 20 febbraio | 14:30
pubblicato il 04/apr/2013 09:12

Roma: blitz polizia al Casilino. Chiuso bar omicidio Tor Bella Monaca

Roma: blitz polizia al Casilino. Chiuso bar omicidio Tor Bella Monaca

(ASCA) - Roma, 4 apr - E' stato chiuso con provvedimento del questore di Roma il bar di via Acquaroni, teatro dell'omicidio del barista 65enne avvenuto la sera del 30 marzo scorso. Lo comunica una nota delle questura di Roma precisando che il provvedimento e' stato eseguito nell'ambito di controlli straordinari effettuati dalla polizia nella zona Casilino e nel quartiere Tor Bella Monaca, che hanno portato anche all'arresto di due persone, alla denuncia di una terza e al sequestro di 3 videopoker e 20 grammi di hashish.

Gli agenti dei commissariati Casilino e Prenestino e del Reparto volanti insieme agli uomini della Squadra mobile, della Divisione amministrativa e del Reparto prevenzione crimine, con il supporto del Reparto cinofili , hanno controllato complessivamente 110 persone - 16 delle quali straniere - e 48 veicoli..

Il primo a finire in manette e' stato un 32enne rumeno, che dovra' rispondere del tentato omicidio di un suo connazionale 50enne. Dopo averlo accoltellato all'addome l'uomo e' stato scovato nelle vie limitrofe al luogo del fatto dalla polizia, intervenuta nel fratempo: perfettamente corrispondente alle descrizioni dei testimoni l'uomo, mentre tentava di dileguarsi, e' stato bloccato dagli agenti che gli hanno trovato, nascosto in una scarpa, il coltello macchiato di sangue presumibilmente utilizzato poco prima.

Dalle ricostruzioni e' emerso che l'accoltellamento era stato esito di una rissa iniziata per futili motivi legati a una sigaretta, poi degenrata: identificato, L.V., dovra' rispondere anche del reato di resistenza a pubblico ufficiale. Un altro arresto e' avvenuto in via Casilina dopo che il proprietario di un negozio di materiale elettrico ha allertato la polizia allo scattare dell'allarme del suo esercizio. I poliziotti vi hanno scovato un uomo intento a rubare quasi 100 metri di cavo elettrico in rame, pesante oltre 40kg: il cittadino rumeno identificato come O.V. e' stato arrestato per furto aggravato. Infine i controlli amministrativi - effettuati presso 6 diversi esercizi pubblici - hanno portato al sequestro di 3 videopoker in funzione all'interno di un bar nella zona di Torre Angela, ma non conformi con le vigenti normative che regolano il settore.

Il titolare, un cittadino albanese, e' stato denunciato e sanzionato per 8.000 euro.

Controllati anche 2 'compro oro' per i quali e' stata richiesta la sospensione: sanzionati per le irregolarita' riscontrate i due titolari per complessivi 2.000 euro.

red/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
A Sol d'Oro sfida tra i migliori oli extravergine da 10 Paesi
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia