giovedì 08 dicembre | 11:01
pubblicato il 25/ott/2013 13:35

Roma: Bertone (Cisl), e' allarme ammortizzatori sociali in deroga

(ASCA) - Roma, 25 ott - ''Servono 35 milioni di euro per dare un minimo di serenita', almeno fino alla fine dell'anno in corso, a oltre 17mila lavoratori della nostra regione destinatari degli ammortizzatori sociali in deroga, cassa integrazione e mobilita'. Questo significa che, se la Regione Lazio ha un bilancio con disponibilita' di spesa di cassa complessiva di 36,5 miliardi di euro, serve appena lo 0,1 per cento di questo bilancio per il rifinanziamento della deroga.

Un rifinanziamento che ha bisogno di una proroga urgente di cui ancora la Regione Lazio non ci da' notizia. Noi siamo molto preoccupati''. A sollevare l'allarme sui mancati rifinanziamenti della cassa e mobilita' in deroga nella regione Lazio e' il segretario generale della Cisl di Roma e Lazio Mario Bertone.

''Secondo i dati in nostro possesso, in questi ultimi due mesi del 2013 ci sono quasi 8mila lavoratori in cassa integrazione in deroga, che arrivano a circa 13mila stimando anche quelli che sono in attesa di ricevere l'indennita'. A queste persone si sommano i 3500 circa che sono in mobilita' in deroga piu' un migliaio che sono in attesa, un numero peraltro in contrazione rispetto agli anni precedenti grazie ai filtri di accesso esercitati dai sindacati confederali.

L'ultimo accordo di proroga di questi ammortizzatori sociali in deroga ha una copertura in scadenza il 31 ottobre prossimo. Alla fine di ottobre oramai ci siamo e non si e' mosso ancora nulla. Che cosa dobbiamo dire ai tanti lavoratori che sono giustamente preoccupati, ci chiamano e ci chiedono se ci sono notizie riguardo alla loro unica fonte di sostentamento'?''. ''Come se non bastasse, conclude Bertone, sono anche aumentate notevolmente le difficolta' burocratiche della procedura di accesso a questi ammortizzatori sociali e se in passato si doveva attendere un periodo di massimo 3 mesi, oggi il tempo si e' raddoppiato. Questo significa che oggi i lavoratori devono sopravvivere 6 mesi senza stipendio e senza indennita'''. Bet/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni