domenica 19 febbraio | 22:17
pubblicato il 08/ott/2011 11:29

Roma, assolti 54 tassisti accusati di aver mentito per la licenza

Per il giudice il fatto non sussiste o non costituisce reato

Roma, assolti 54 tassisti accusati di aver mentito per la licenza

Sono cadute le accuse nei confronti dei 54 tassisti romani accusati a vario titolo di falso ideologico in relazioni alle dichiarazioni rese al momento di richiedere la licenza per le auto pubbliche. Il giudice del tribunale di Roma Maria Cristina Muccari, accogliendo le richieste del pm Letizia Taverna, ha assolto, perché il fatto non sussiste, quegli imputati accusati di non aver detto il vero nelle domande presentate su richiesta del Comune di Roma e, con la formula perché il fatto non costituisce reato, gli altri le cui dichiarazioni al fine di ottenere la licenza erano state fatte alla Camera di Commercio. "Abbiamo sofferto tanto, troppo, per questa storia - hanno commentato i tassiti - e non avevamo fatto nulla".

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia