martedì 24 gennaio | 20:25
pubblicato il 08/ott/2011 11:29

Roma, assolti 54 tassisti accusati di aver mentito per la licenza

Per il giudice il fatto non sussiste o non costituisce reato

Roma, assolti 54 tassisti accusati di aver mentito per la licenza

Sono cadute le accuse nei confronti dei 54 tassisti romani accusati a vario titolo di falso ideologico in relazioni alle dichiarazioni rese al momento di richiedere la licenza per le auto pubbliche. Il giudice del tribunale di Roma Maria Cristina Muccari, accogliendo le richieste del pm Letizia Taverna, ha assolto, perché il fatto non sussiste, quegli imputati accusati di non aver detto il vero nelle domande presentate su richiesta del Comune di Roma e, con la formula perché il fatto non costituisce reato, gli altri le cui dichiarazioni al fine di ottenere la licenza erano state fatte alla Camera di Commercio. "Abbiamo sofferto tanto, troppo, per questa storia - hanno commentato i tassiti - e non avevamo fatto nulla".

Gli articoli più letti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Maltempo
Individuato elicottero 118 precipitato nell'aquilano, 6 a bordo
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Maltempo
Rigopiano, 15 vittime: 9 ancora in obitorio da identificare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4