domenica 22 gennaio | 05:29
pubblicato il 17/ott/2013 09:53

Roma: arrestato medico dirigente ospedale S. Andrea per concussione

Roma: arrestato medico dirigente ospedale S. Andrea per concussione

(ASCA) - Roma, 17 ott - Costringeva i tirocinanti a turni massacranti in corsia, in cambio ''scontava'' loro, falsificando i registri, ore di formazione in sala operatoria obbligatorie per conseguire il diploma di specializzazione in medicina. Per tali ragioni questa mattina i carabinieri del Nas di Roma hanno arrestato, ai domiciliari, un medico ''dirigente apicale'' - come precisa una nota - dell'ospedale 'S. Andrea' di Roma ed eseguito perquisizione a carico di altri medici indagati.

L'indagine - coordinata dalla procura di Roma, (procuratore aggiunto Francesco Caporale, sostituti procuratore Rosalia Affinito e Elisabetta Ceniccola) - ha infatti accertato come nell'anno 2012, presso la Scuola di specializzazione universitaria, alcuni medici specializzandi abbiano superato con successo l'esame finale senza aver effettuato tutte le attivita' di praticantato in sala operatoria, ritenute obbligatorie per l'adeguata formazione professionale.

Il medico arrestato ricopre anche un anche un ruolo direttivo presso la Scuola universitaria in questione e dovra' ora rispondere dei reati di concussione, falsificazione ideologica e materiale di atti pubblici e violenza privata.

In base alle accuse, infatti, il dirigente, con la collaborazione di tre colleghi dello stesso reparto (anch'essi indagati), attraverso la falsificazione dei registri operatori e dei libretti universitari, avrebbe consentito agli specializzandi di ottenere la necessaria documentazione comprovante le attivita' pratico-formative alle quali, in realta', non avevano mai preso parte.

Come contropartita, il medico, abusando del suo ruolo, avrebbe costretto i tirocinanti a svolgere turni di lavoro massacranti, anche di 24 ore consecutive, a sostenere indebitamente turni di reperibilita' e a presidiare il reparto di Terapia intensiva, nell'arco notturno, anche in assenza di anestesisti e di medici ''strutturati''. Tale comportamento coercitivo, avrebbe permesso al dirigente di gestire, nel tempo, reparti ospedalieri in completa autonomia operativa, accreditandosi indebitamente come coordinatore efficiente e virtuoso.

com-stt/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4