giovedì 08 dicembre | 03:37
pubblicato il 17/ott/2013 09:53

Roma: arrestato medico dirigente ospedale S. Andrea per concussione

Roma: arrestato medico dirigente ospedale S. Andrea per concussione

(ASCA) - Roma, 17 ott - Costringeva i tirocinanti a turni massacranti in corsia, in cambio ''scontava'' loro, falsificando i registri, ore di formazione in sala operatoria obbligatorie per conseguire il diploma di specializzazione in medicina. Per tali ragioni questa mattina i carabinieri del Nas di Roma hanno arrestato, ai domiciliari, un medico ''dirigente apicale'' - come precisa una nota - dell'ospedale 'S. Andrea' di Roma ed eseguito perquisizione a carico di altri medici indagati.

L'indagine - coordinata dalla procura di Roma, (procuratore aggiunto Francesco Caporale, sostituti procuratore Rosalia Affinito e Elisabetta Ceniccola) - ha infatti accertato come nell'anno 2012, presso la Scuola di specializzazione universitaria, alcuni medici specializzandi abbiano superato con successo l'esame finale senza aver effettuato tutte le attivita' di praticantato in sala operatoria, ritenute obbligatorie per l'adeguata formazione professionale.

Il medico arrestato ricopre anche un anche un ruolo direttivo presso la Scuola universitaria in questione e dovra' ora rispondere dei reati di concussione, falsificazione ideologica e materiale di atti pubblici e violenza privata.

In base alle accuse, infatti, il dirigente, con la collaborazione di tre colleghi dello stesso reparto (anch'essi indagati), attraverso la falsificazione dei registri operatori e dei libretti universitari, avrebbe consentito agli specializzandi di ottenere la necessaria documentazione comprovante le attivita' pratico-formative alle quali, in realta', non avevano mai preso parte.

Come contropartita, il medico, abusando del suo ruolo, avrebbe costretto i tirocinanti a svolgere turni di lavoro massacranti, anche di 24 ore consecutive, a sostenere indebitamente turni di reperibilita' e a presidiare il reparto di Terapia intensiva, nell'arco notturno, anche in assenza di anestesisti e di medici ''strutturati''. Tale comportamento coercitivo, avrebbe permesso al dirigente di gestire, nel tempo, reparti ospedalieri in completa autonomia operativa, accreditandosi indebitamente come coordinatore efficiente e virtuoso.

com-stt/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni