venerdì 24 febbraio | 13:35
pubblicato il 17/ott/2013 09:53

Roma: arrestato medico dirigente ospedale S. Andrea per concussione

Roma: arrestato medico dirigente ospedale S. Andrea per concussione

(ASCA) - Roma, 17 ott - Costringeva i tirocinanti a turni massacranti in corsia, in cambio ''scontava'' loro, falsificando i registri, ore di formazione in sala operatoria obbligatorie per conseguire il diploma di specializzazione in medicina. Per tali ragioni questa mattina i carabinieri del Nas di Roma hanno arrestato, ai domiciliari, un medico ''dirigente apicale'' - come precisa una nota - dell'ospedale 'S. Andrea' di Roma ed eseguito perquisizione a carico di altri medici indagati.

L'indagine - coordinata dalla procura di Roma, (procuratore aggiunto Francesco Caporale, sostituti procuratore Rosalia Affinito e Elisabetta Ceniccola) - ha infatti accertato come nell'anno 2012, presso la Scuola di specializzazione universitaria, alcuni medici specializzandi abbiano superato con successo l'esame finale senza aver effettuato tutte le attivita' di praticantato in sala operatoria, ritenute obbligatorie per l'adeguata formazione professionale.

Il medico arrestato ricopre anche un anche un ruolo direttivo presso la Scuola universitaria in questione e dovra' ora rispondere dei reati di concussione, falsificazione ideologica e materiale di atti pubblici e violenza privata.

In base alle accuse, infatti, il dirigente, con la collaborazione di tre colleghi dello stesso reparto (anch'essi indagati), attraverso la falsificazione dei registri operatori e dei libretti universitari, avrebbe consentito agli specializzandi di ottenere la necessaria documentazione comprovante le attivita' pratico-formative alle quali, in realta', non avevano mai preso parte.

Come contropartita, il medico, abusando del suo ruolo, avrebbe costretto i tirocinanti a svolgere turni di lavoro massacranti, anche di 24 ore consecutive, a sostenere indebitamente turni di reperibilita' e a presidiare il reparto di Terapia intensiva, nell'arco notturno, anche in assenza di anestesisti e di medici ''strutturati''. Tale comportamento coercitivo, avrebbe permesso al dirigente di gestire, nel tempo, reparti ospedalieri in completa autonomia operativa, accreditandosi indebitamente come coordinatore efficiente e virtuoso.

com-stt/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech