martedì 28 febbraio | 18:32
pubblicato il 05/mar/2013 12:30

Roma: arrestati due truffatori di turisti che si fingevano poliziotti

Roma: arrestati due truffatori di turisti che si fingevano poliziotti

(ASCA) - Roma, 5 mar - Si fingevano poliziotti per truffare i turisti a Roma. Per questo i Carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia Roma centro hanno arrestato due cittadini iraniani - rispettivamente di 42 e 46 anni e gia' conosciuti alle forze dell'ordine poco prima che potessero compiere l'ennesimo colpo.

I Carabinieri, durante un servizio di controllo del territorio, li hanno fermati in piazza Albania, a bordo di una Fiat Punto gia' segnalata in passato come veicolo utilizzato dai due per compiere furti ai danni di turisti stranieri ai quali mostravano un finto tesserino. A seguito di perquisizione sono stati trovati in possesso di 45 dollari statunitensi, di dubbia provenienza. Dopo averli arrestati i Carabinieri hanno condotto i due malfattori presso il carcere di Regina Coeli. L'auto ed il denaro sono stati sequestrati.

com-Stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Campidoglio
Roma, chiesto il giudizio immediato per Marra e Scarpellini
Firenze
Spari a auto dell'imprenditore amico di Renzi, 2 arresti a Firenze
Gay
Riconosciuta a coppia gay paternità 2 nati con maternità surrogata
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Europa: porta aperte alla Cina nel segno del Turismo
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech