martedì 24 gennaio | 02:43
pubblicato il 14/lug/2012 11:44

Roma, ai domiciliari medico che aggredì troupe di 'Striscia'

Il servizio per le 'modalità particolari' con cui eseguiva visite

Roma, ai domiciliari medico che aggredì troupe di 'Striscia'

Roma, 14 lug. (askanews) - I carabinieri della stazione Roma Quadraro hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare, da scontare agli arresti domiciliari, al medico chirurgo romano di 76 anni che lo scorso 15 maggio si è reso protagonista della brutale aggressione ai danni di Jimmy Ghione, inviato del tg satirico "Striscia la Notizia" e dei componenti della sua troupe. L'attenzione sul 76enne era stata focalizzata a seguito di alcune segnalazioni, giunte alla redazione del programma di Antonio Ricci, che descrivevano le "particolari" modalità con cui svolgeva le visite mediche nel suo ambulatorio di via Caio Melisso. Il dottore, così come testimoniato anche dalle immagini di una telecamera nascosta di una collaboratrice del programma che si è prestata a fingersi paziente, palpeggiava le pazienti in tutto il corpo con il pretesto di sottoporle ad un'accurata visita, preliminare alla stesura di una dieta. Una volta scoperto e interpellato da Jimmy Ghione sul perchè di quel comportamento, l'uomo, in un prolungato scatto d'ira, ha più volte strattonato e colpito con schiaffi e pugni il giornalista e i cameraman che erano con lui. Il medico "toccaccione", così come è stato ribattezzato dagli autori di "Striscia", ha addirittura colpito le vittime con dei pesanti cavi audio strappati da una delle telecamere, aggressione che si è protratta in strada tra lo stupore dei numerosi passanti. Oltre ad aver cagionato lesioni alla troupe e all'inviato, il 76enne ha mandato in frantumi le loro attrezzature tecniche. Per questi motivi, dopo la denuncia sporta dalle vittime del pestaggio e da una 24enne che nei mesi di aprile e maggio scorsi aveva ricevuto le "particolari attenzioni" del dottore, grazie agli accertamenti eseguiti dai carabinieri, d'intesa con il pubblico ministero che ha diretto le indagini, Antonio Calaresu, è stato richiesto il provvedimento restrittivo nei confronti del medico 76enne, che dovrà rispondere dei reati di violenza sessuale, lesioni personali, violenza privata e danneggiamento.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4