sabato 03 dicembre | 14:42
pubblicato il 13/apr/2011 13:58

Roma, 5mila euro per contratti falsi a clandestini, sei arresti

Settanta indagati, banda scoperta da Polizia della Capitale

Roma, 5mila euro per contratti falsi a clandestini, sei arresti

Falsificavano contratti di lavoro di colf o badanti per regolarizzare illecitamente immigrati entrati clandestinamente in Italia. Gli agenti del commissariato Viminale della Questura di Roma hanno arrestato sei persone che avevano messo in piedi una struttura ben organizzata: in cambio del finto contratto, che in un caso risultava addirittura firmato da una donna deceduta, chiedevano agli immigrati fino a 5.000 euro. Per gli arrestati l'accusa è di associazione a delinquere per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, falso e sostituzione di persona. Agli effettivi autori dei finti contratti, si aggiungono almeno 70 indagati tra persone conniventi che accettavano di spacciarsi per falsi datori di lavoro, intermediari e professionisti del settore.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari