venerdì 24 febbraio | 13:57
pubblicato il 18/mag/2012 10:53

Rivoluzione Google: ricerche intelligenti con "Knowledge Graph"

Non solo un elenco di siti, ma significati correlati alle parole

Rivoluzione Google: ricerche intelligenti con "Knowledge Graph"

Milano, (askanews) - Google rivoluziona la ricerca sul Web e si candida a diventare lo spazio online da cui avere tutte le risposte, senza doverne mai uscire. La novità è spiegata tutta nel nome del progetto "Knowledge Graph", grafico della conoscenza:"Non sarebbe fantastico - chiede nel video di presentazione il product manager Jack Menzel - se Google potesse capire che le parole che scriviamo durante una ricerca non sono solo parole ma si riferiscono al mondo reale".Dunque se si cerca Leonardo Da Vinci non si avrà più solo un elenco di siti che ne parlano: senza cliccare su link esterni, ma rimanendo fermi nella pagina del motore di ricerca, in un nuovo settore laterale, compariranno le informazioni principali sull'artista e sugli argomenti a lui correlati, dai pittori italiani del Rinascimento alla Gioconda. Gli oggetti e le persone dunque da singole parole su cui avere informazioni diventano entità che rimandano ad un intero mondo di significati da scoprire.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech