venerdì 24 febbraio | 23:34
pubblicato il 20/feb/2016 10:02

Riparazioni auto più care in Lombardia, eccezione a Milano

Il rapporto della startup ideata da due trentenni

Riparazioni auto più care in Lombardia, eccezione a Milano

Milano (askanews) - La Regione più cara per far riparare un'auto è la Lombardia, anche se l'officina più economica è proprio a Milano. La sostituzione del kit di distribuzione è in cima alle richieste, seguita dal controllo della frizione e il tagliando. Sono alcuni dei dati del Rapporto Riparazioni 2016 elaborato da RiparAutOnline.com, un portale che permette agli utenti di richiedere online preventivi per la manutenzione ordinaria e straordinaria del proprio veicolo, mettendo a confronto i prezzi di oltre 5.500 officine e carrozzerie.

RiparAutOnline è una start up nata nel 2013 dall'idea di due trentenni, Marco Iacuaniello e Aurelian Vacariuc, sviluppata e cresciuta nell'incubatore I3P del Politecnico di Torino. L'idea è quella di far risparmiare tempo e soldi aiutando gli utenti a scegliere la carrozzeria più adatta alle proprie esigenze.

Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech