sabato 10 dicembre | 00:59
pubblicato il 27/lug/2011 10:05

Rifiuti, viaggio ad Acerra: il termovalorizzatore che divide

L'impianto apre le porte a Federconsumatori per un confronto

Rifiuti, viaggio ad Acerra: il termovalorizzatore che divide

Per alcuni è un mostro inquinante, per altri una struttura d'avanguardia, per altri ancora è una delle vie per far uscire Napoli dall'emergenza rifiuti. Per avvicinare la popolazione campana al termovalorizzatore di Acerra, l'A2A, l'azienda che gestisce la struttura, ha deciso di spalancare i cancelli a una delegazione di Federconsumatori e Legambiente Campania. "Oggi abbiamo aperto una nuova strada per avvicinare la gente a questo bunker protetto dai militari, per vigilare su quanto avviene qui dentro", ha commentato il presidente di Federconsumatori Campania, Rosario Stornaiuolo ribadendo la contrarietà al termovalorizzatore.Secondo A2A quello di Acerra è un termovalorizzatore di ultima generazione, molto moderno e molto performante, che ha la produzione di energia elettrica per kg di rifiuti tra le più alte d'Europa. Recentemente sono stati fatti interventi di manutenzione straordinaria per renderlo ulteriormente affidabile.

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina