lunedì 27 febbraio | 20:28
pubblicato il 05/giu/2012 05:10

Rifiuti/ Scelto sito discarica Roma, cominciano polemiche

Comitati contro Sottile: esistono vincoli su quell'area

Rifiuti/ Scelto sito discarica Roma, cominciano polemiche

Roma, 5 giu. (askanews) - Alla fine l'enigma è stato risolto ed i rifiuti della Capitale avranno (presto?) un nuova 'casa': è Pian dell'Olmo il sito scelto per far sorgere la discarica temporanea necessaria per consentire la chiusura di Malagrotta. Una decisione arrivata dopo mesi di indiscrezioni e vertici infruttuosi cui il neo commissario governativo, Goffredo Sottile, ha messo fine, dopo una sola settimana dal suo insediamento, con una conferenza stampa alquanto movimentata complice l'irruzione pacifica di alcuni membri dei comitati contro la discarica. Proteste e dure critiche che non lasciano presagire nulla di buono per le prossime settimane quando, verosimilmente, cominceranno i lavori per allestire la discarica temporanea che nessuno, nel quadrante nord di Roma, vuole. Mobilitazioni assicurate, dunque, se è vero quanto spiegato a gran voce dal vicesindaco di Riano, Italo Arcuri, nel corso della conferenza stampa al termine dell'incontro fra lo stesso Sottile, il ministro dell'Ambiente Corrado Clini e gli amministratori locali. "Esistono dei vincoli su quell'area, c'è un problema di salute e noi lì non faremo passare nemmeno uno spillo". Un annuncio preso alla lettera dai circa 500 manifestanti che, da ieri pomeriggio, hanno bloccato la viabilità in via Tiberina, alle porte di Roma. Dall'altra parte delle 'barricate' il neo prefetto Sottile che, a scanso di equivoci, ha ribadito fra le grida dei manifestanti: "Io non mi devo vergognare di nulla perchè fra i siti che mi sono stati proposti questo è quello che ha le caratteristiche". Parole cui hanno fatto seguito varie rassicurazioni ai cittadini di Riano e dintorni: "Questa discarica è una discarica provvisoria, ha una capacità limitata rispetto agli altri siti: se una discarica è ben gestita non reca nocumento al suo esterno: deve essere ben gestita a controllata". Una valutazione fortemente contestata dal sindaco Arcuri: "E' a rischio la salute degli abitanti. Non si può passare sopra i vincoli e le leggi nazionali ed europee: Pian dell'Olmo non è idoneo anche perché dista 600 metri dall'abitato" ha scandito il primo cittadino. Al commissario Sottile si è invece rivolto il Senatore Stefano Pedica, invitandolo "a non leggere le carte false" circa l'impatto ambientale della discarica a Pian dell'Olmo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech