domenica 04 dicembre | 04:58
pubblicato il 28/gen/2011 08:56

Rifiuti/'Percolato' in mare: 14 arresti tra cui Marta Di Gennaro

Ai domiciliari anche Corrado Catenacci, 8 finiti in carcere

Rifiuti/'Percolato' in mare: 14 arresti tra cui Marta Di Gennaro

Roma, 28 gen. (askanews) - Associazione a delinquere, truffa e disastro ambientale. Ci sono anche Marta Di Gennaro (ex vice di Guido Bertolaso quanto era commissario straordinario del Governo per l'emergenza rifiuti in Campania) e il prefetto Corrado Catenacci (ex commissario ai rifiuti per la Regione Campania) tra i 14 arresti eseguiti oggi da carabinieri del Noe e Guardia di Finanza tra Napoli, Roma, Parma e Monza. La Di Gennaro e Catenacci sono ai domiciliari, insieme ad altre 4 persone; otto gli arresti in carcere. Tra le accuse ipotizzate nell'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli, ci sarebbe quella di un 'accordo' tra funzionari pubblici e gestori di impianti di depurazione della Campania per organizzare, almeno nel 2006 e nel 2007, lo sversamento in mare del 'percolato' (liquido pericoloso prodotto dalle discariche di rifiuti solidi urbani), in violazione delle norme a tutela dell'ambiente. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari