venerdì 24 febbraio | 05:33
pubblicato il 22/giu/2011 15:55

Rifiuti, non solo Napoli: invasa anche la provincia

Marciapiedi e strade sommerse a Castellammare di Stabia

Rifiuti, non solo Napoli: invasa anche la provincia

Castellammare di Stabia, 30 chilometri da Napoli e uno scenario che si ripete immutato: spazzatura in strada, marciapiedi invasi di sacchetti fino all'inverosimile. Una situazione insostenibile che per i cittadini è emergenza quotidiana. Anche qui come nel capoluogo campano si è accesa la protesta: sono scesi in piazza per chiedere una soluzione in tempi brevi, appoggiati dagli operai dello stabilimento di Fincantieri. I commercianti chiedono nuovi incontri con l'amministrazione comunale, fra passaggi ostruiti e cattivo odore gli affari stagnano. L'amministrazione comunale da parte sua afferma di seguire il problema da vicino e di essere al lavoro per cercare di capire come ripulire strade e marciapiedi. D'altronde quello che davvero si aspetta è la svolta che può dare solo una soluzione condivisa per Napoli e la sua provincia.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech