lunedì 23 gennaio | 01:40
pubblicato il 13/lug/2011 19:22

Rifiuti, Napoli come il Bronx: il degrado del Centro direzionale

In viaggio sotto i grattacieli, tra "munnezza" e disperazione

Rifiuti, Napoli come il Bronx: il degrado del Centro direzionale

Non è un sobborgo di periferia, non è la scenografia dell'ennesimo film sulla Napoli degradata e camorrista. solo la realtà di un giorno qualunque di metà luglio, così come si presentava a chi visitava il Centro direzionale del capoluogo partenopeo: sotto una Gomorra trasformata in discarica, sopra grattacieli e isole verdi della Napoli che conta, in cui vivono 4.500 persone. Tra queste Alessandro Gallo. Il Centro direzionale, ospita gli uffici più importanti della città, dal Tribunale alla Giunta regionale della Campania. Questi grattacieli sono il fiore all'occhiello della Napoli moderna, ma non per questo sono esenti dall'emergenza rifiuti. Una situazione che, tra caldo e inciviltà, rischia davvero di precipitare e gli abitanti, stanchi ed esasperati, lanciano una richiesta d'aiuto.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4