mercoledì 18 gennaio | 17:47
pubblicato il 06/dic/2011 12:51

Rifiuti, la Ue concede all'Italia una proroga fino 15 gennaio

Poi dovrà rispondere alla lettera di messa per la Campania

Rifiuti, la Ue concede all'Italia una proroga fino 15 gennaio

Milano, 6 dic. (askanews) - L'Italia ha tempo fino al 15 gennaio per dare la risposta sulla gestione dei rifiuti a Napoli. La Commissione europea ha deciso di accordare all'Italia una proroga per rispondere alla lettera di messa in mora. L'obiettivo ora è di evitare le pesanti multe che inevitabilmente accompagnerebbero la decisione di portare nuovamente l'Italia sul banco degli imputati alla Corte di giustizia europea. La situazione dei rifiuti a Napoli e in Campania è sensibilmente migliorata, non si vedono più le montagne di immondizia a tutti gli angoli delle strade. Inoltre, gli enti locali si stanno impegnando fortemente per approvare il piano di gestione e realizzare gli impianti previsti: interventi che potranno assicurare un ciclo stabile della gestione dei rifiuti.

Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sciame sismico dopo tre forti scosse di mattina in centro Italia
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Alla Luiss il primo corso di alimentazione sostenibile
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina