lunedì 20 febbraio | 02:47
pubblicato il 13/giu/2011 09:59

Rifiuti, emergenza a Giugliano: parco giochi chiude i battenti

Il governatore Caldoro lancia Sos: serve decreto del governo

Rifiuti, emergenza a Giugliano: parco giochi chiude i battenti

L'emergenza rifiuti a Giugliano colpisce anche i bambini: il parco giochi del comune campano è infatti chiuso a causa dell'invasione dell'immondizia. I proprietari si scusano per il disagio, che toglie ai piccoli una parte dei divertimento, ma l'aria, denunciano, è irrespirabile. Il cartello pubblicitario del parco "Bambinopoli" recita "aperto tutti i giorni", ma attorno ci sono solo desolazione e cumuli di spazzatura. L'emergenza rifiuti è riesplosa in tutta la sua gravità nella regione, tanto da portare il governatore Stefano Caldoro a lanciare un Sos e a chiedere al governo un decreto urgente per per annullare gli effetti di una recente sentenza del Tar del Lazio che ha bloccato i trasferimenti di rifiuti dalla Campania verso altre sedi, dopo l'indagine dei carabinieri che ha scoperto gli illeciti nei camion diretti in Puglia.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia