venerdì 09 dicembre | 22:39
pubblicato il 13/giu/2011 09:59

Rifiuti, emergenza a Giugliano: parco giochi chiude i battenti

Il governatore Caldoro lancia Sos: serve decreto del governo

Rifiuti, emergenza a Giugliano: parco giochi chiude i battenti

L'emergenza rifiuti a Giugliano colpisce anche i bambini: il parco giochi del comune campano è infatti chiuso a causa dell'invasione dell'immondizia. I proprietari si scusano per il disagio, che toglie ai piccoli una parte dei divertimento, ma l'aria, denunciano, è irrespirabile. Il cartello pubblicitario del parco "Bambinopoli" recita "aperto tutti i giorni", ma attorno ci sono solo desolazione e cumuli di spazzatura. L'emergenza rifiuti è riesplosa in tutta la sua gravità nella regione, tanto da portare il governatore Stefano Caldoro a lanciare un Sos e a chiedere al governo un decreto urgente per per annullare gli effetti di una recente sentenza del Tar del Lazio che ha bloccato i trasferimenti di rifiuti dalla Campania verso altre sedi, dopo l'indagine dei carabinieri che ha scoperto gli illeciti nei camion diretti in Puglia.

Gli articoli più letti
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina