venerdì 24 febbraio | 09:25
pubblicato il 28/ago/2011 19:25

Rifiuti e abbandono, l'inferno del Centro direzionale di Napoli

I sotterranei del "salotto buono" regno di ratti e barboni

Rifiuti e abbandono, l'inferno del Centro direzionale di Napoli

I sottopassaggi del Centro direzionale di Napoli: un dedalo di gallerie, quasi una città nella città, totalmente abbandonato all'incuria e al degrado. In superficie, in questi grattacieli, tra isole di verde e infrastrutture moderne vive la Napoli che conta: qui c'è il Tribunale, la Giunta regionale, ci sono banche e uffici in cui vivono stabilmente 4.500 persone e più di 60mila ci si muovono ogni giorno. Ma basta scendere queste scale, che una volta erano mobili, per precipitare all'inferno. Del Centro direzionale di Napoli ci eravamo già occupati nel mese di luglio 2011, denunciando il grave stato di abbandono dei sotterranei ma da allora, come si vede, nulla è cambiato. E mentre in città si festeggia per le strade finalmente sgombere dai rifiuti le fondamenta dell'ex salotto buono di Napoli diventano discariche improvvisate, regno di ratti e barboni, di violenza e malcostume.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech