giovedì 08 dicembre | 14:05
pubblicato il 22/gen/2014 13:54

Rifiuti: dirigente ministero arrestato gia' indagato in inchiesta Ilva

(ASCA) - Milano, 22 gen 2014 - Non e' nuovo a grane giudiziarie Luigi Pellagi, il dirigente del Ministero dell'Ambiente arrestato oggi nell'ambito dell'inchiesta condotta dalla Procura di Milano sulla bonifica dell'ex area Sisas di Pioltello Rodano.

L'uomo - uno stretto collaboratore dell'ex Stefania Prestigiacomo che dal 2001 al 2006 lo ha voluto a capo della segreteria tecnica del Ministero delle pari opportunita' e che dopo le elezioni del 2008 lo ha portato con se' a ricoprire lo stesso incarico al Ministero dell'Ambiente - risulta infatti indagato dalla Procura di Taranto nell'inchiesta sull'Ilva.

Pellagi e' stato infatti segretario della commissione tecnica che nell'agosto 2011 rilascio' all'Ilva l'autorizzazione integrata ambientale. Gli inquirenti pugliesi lo accusano di aver anticipato alla famiglia Riva i risultati del lavoro della commissione prima che fossero definitivi. Pellagi e' stato anche commissario straordinario del governo per l'emergenza idrica alle Isole Eolie. Incarico poi revocato dal governo Monti.

fcz/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni