domenica 19 febbraio | 17:53
pubblicato il 28/giu/2011 11:54

Rifiuti/ A Napoli si riducono ancora giacenze, a terra 1.400 tn

Puliti Vomero e Arenella, ancora sporchi quartieri Flegrei

Rifiuti/ A Napoli si riducono ancora giacenze, a terra 1.400 tn

Napoli, 28 giu. (askanews) - Si riducono ancora le giacenze di rifiuti in strada a Napoli. Questa mattina sono circa 1.400 le tonnellate di immondizia non raccolta e depositata nei cassonetti e sui marciapiedi della città. Ieri erano 1.550 le tonnellate non raccolte segnando, dunque, un calo di 150 tonnellate. A rendere meno critica la situazione certamente la raccolta straordinaria che prosegue 24 ore su 24 in base all'ordinanza del sindaco Luigi De Magistris emanata lo scorso giovedì 23. Nei quartiere Vomero-Arenella non esistono giacenze, mentre le zone maggiormente sporche sono Pianura-Soccavo, Bagnoli-Fuorigrotta e Posillipo. Cumuli anche nei quartieri dell'area orientale: Barra, Ponticelli e San Giovanni a Teduccio. Ancora sporche, inoltre le strade del centro storico della città che ricadono nei quartieri Stella e San Carlo all'Arena.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Raggi: vogliamo stadio della Roma ma nel rispetto della legge
Immigrati
Guardia costiera: oggi 358 migranti salvati nel Mediterrano
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Cinema
Napoli ricorda Totò a 50 anni da morte con show e set ricreati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia