lunedì 27 febbraio | 04:40
pubblicato il 19/feb/2012 17:08

Rifiuti, a Boscoreale presidio contro la discarica di Cava Sari

Si torna a parlare di emergenza rifiuti: quel sito va chiuso

Rifiuti, a Boscoreale presidio contro la discarica di Cava Sari

Napoli (askanews) - In Campania si torna a parlare di emergenza rifiuti. Rappresentanti dei 13 comuni del Parco Nazionale del Vesuvio aderenti al movimento "Cittadini per il Parco", insieme con Legambiente e i comitati antidiscarica, sono scesi in piazza, domenica 19 febbraio, a Boscoreale, nel Napoletano, per chiedere di nuovo la chiusura di Cava Sari a Terzigno. Come a Boscoreale, diversi presidei deli comitati antidiscarica erano presenti in quasi tutti i comuni del Parco per chiedere ai cittadini e alle autorità locali di attivarsi oltre che per la chiusura del sito di Terzigno, soprattutto per creare un ciclo virtuoso di smaltimento dei rifiuti. L'eccessiva quantità di rifiuti sversati a Cava Sari rende sempre più difficile la messa in sicurezza e la bonifica del sito, con pericolose ricadute per la salute della popolazione.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech