venerdì 09 dicembre | 01:04
pubblicato il 19/feb/2012 17:08

Rifiuti, a Boscoreale presidio contro la discarica di Cava Sari

Si torna a parlare di emergenza rifiuti: quel sito va chiuso

Rifiuti, a Boscoreale presidio contro la discarica di Cava Sari

Napoli (askanews) - In Campania si torna a parlare di emergenza rifiuti. Rappresentanti dei 13 comuni del Parco Nazionale del Vesuvio aderenti al movimento "Cittadini per il Parco", insieme con Legambiente e i comitati antidiscarica, sono scesi in piazza, domenica 19 febbraio, a Boscoreale, nel Napoletano, per chiedere di nuovo la chiusura di Cava Sari a Terzigno. Come a Boscoreale, diversi presidei deli comitati antidiscarica erano presenti in quasi tutti i comuni del Parco per chiedere ai cittadini e alle autorità locali di attivarsi oltre che per la chiusura del sito di Terzigno, soprattutto per creare un ciclo virtuoso di smaltimento dei rifiuti. L'eccessiva quantità di rifiuti sversati a Cava Sari rende sempre più difficile la messa in sicurezza e la bonifica del sito, con pericolose ricadute per la salute della popolazione.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni