venerdì 24 febbraio | 09:11
pubblicato il 23/dic/2011 16:18

Ridussero in fin di vita un rumeno, due arresti nel Vibonese

In manette il figlio di un boss che picchiò per odio razziale

Ridussero in fin di vita un rumeno, due arresti nel Vibonese

S. Gregorio D'Ippona (askanews) - Hanno picchiato a sangue e ridotto in fin di vita un cittadino rumeno, davanti a decine di persone, minacciando poi i testimoni di ritorsioni in modo che non denunciassero l'accaduto. Con queste accuse sono stati arrestati due giovani di 18 e 19 anni dai Carabinieri di Vibo Valentia. In manette sono finiti Luigi Mancuso, figlio di Giuseppe, 52 anni, esponente di spicco dell'omonima famiglia mafiosa di Limbadi, attualmente detenuto e considerato uno dei vertici del sodalizio criminale, e Danilo Pannace, residenti a S. Gregorio D'Ippona nel Vibonese. Entrambi, noti alle forze dell'ordine, sono ritenuti responsabili, in concorso, di tentato omicidio aggravato. Secondo gli inquirenti i due giovani malavitosi si erano resi protagonisti di una simile violenza per ribadire il potere della cosca Mancuso sul territorio e fare allontanare, per odio razziale, una comunità di rumeni presente nel comune calabrese.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech