domenica 04 dicembre | 13:15
pubblicato il 18/feb/2014 18:31

Ricerca: premiati al Senato i ricercatori che fanno grande l'Italia

(ASCA) - Roma, 18 feb 2014 - Leonida Miglio e Hans von Kaenel per gli studi che aprono nuove frontiere industriali nell'era del silicio, Francesco Lo Coco per la ricerca sui farmaci in grado di curare la leucemia acuta promielocitica senza chemioterapia, Fabio Sciarrino per l'analisi delle tecnologie fotoniche per l'informazione quantistica. Sono i vincitori della XIVa edizione del Premio Sapio per la Ricerca Italiana, che questa mattina a Roma, presso il Senato della Repubblica, hanno ricevuto l'importante riconoscimento, corredato da un premio in denaro, nel corso della cerimonia di premiazione.

Il Premio Sapio per la Ricerca Italiana e' un'iniziativa scientifica promossa dal Gruppo Sapio, azienda con sede a Monza che dal 1999 si pone l'obiettivo di incentivare la ricerca premiando studiosi, docenti e ricercatori che costituiscono l'eccellenza del Paese, promuovendo l'innovazione, la circolazione di idee, la discussione scientifica e la conoscenza di nuove tecnologie secondo un modello che valorizzi la concertazione tra pubblico e privato. Un riconoscimento ai ricercatori che, nonostante le difficolta', hanno scelto di rimanere in Italia per fare grande la ricerca del loro Paese.

Nelle tredici passate edizioni, sono state organizzate 74 giornate di studio su differenti aree tematiche e assegnati premi a 55 ricercatori che hanno svolto il loro lavoro in Italia.

Nel corso della cerimonia, il Premio Sapio e' stato assegnato alle ricerche piu' meritevoli tra le 167 candidate nella XIVa edizione, suddivise nelle tre sezioni: ''Industria'', rivolta agli studiosi impegnati nella ricerca applicata (28 candidature); ''Salute'', per i ricercatori attivi nell'ambito di sanita', biotecnologie, salute e sociale (57 candidature); ''Junior'', per chi ha meno di 36 anni e si e' contraddistinto per attivita' di ricerca nel nostro Paese (82 candidature). I lavori sono stati valutati dall'Accademia del Premio, i cui membri sono il prof. Fabio Beltram, direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa, il prof. Marcello Fontanesi, gia' Rettore della Bicocca, l'ing.

Bruno Murari, gia' Direttore Ricerca e Sviluppo di ST Microelectronics e il giornalista scientifico Girolamo Mangano. I riconoscimenti sono stati conferiti dai vertici di Gruppo Sapio: Alberto Dossi, Presidente, Mario Paterlini, Amministratore delegato, Maurizio Colombo e Andrea Dossi, Vicepresidenti. Per la categoria ''Industria'' hanno ritirato il Premio Sapio il prof. Leonida Miglio, residente a Como, ordinario di Fisica della materia all'Universita' di Milano Bicocca e fondatore del Centro Interuniversitario L-NESS con il Politecnico di Milano, e Hans von Kaenel, professore del Laboratorio di Fisica dello stato solido al Politecnico Federale di Zurigo, per il loro lavoro di ricerca (brevettata) che ha ottenuto la copertina della rivista ''Science''.

red/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari