mercoledì 22 febbraio | 06:05
pubblicato il 06/giu/2013 20:55

Ricerca: Giornata Gaslini, dai farmaci biologici alle staminali killer

Ricerca: Giornata Gaslini, dai farmaci biologici alle staminali killer

(ASCA) - Genova, 6 giu - Si e' svolta presso l'Istituto Giannina Gaslini di Genova la ''Giornata della Ricerca'', con incontri e seminari dedicati all'importante attivita' scientifica fiore all'occhiello dell'IRCCS pediatrico genovese, da anni leader in Italia nella ricerca scientifica pediatrica. ''Le ricerche principali portate avanti al Gaslini nei settori immunologia, reumatologia, oncologia, ematologia, genetica, neuroscienze e nefrologia, raggiungono da anni livelli di eccellenza internazionale'' spiega Lorenzo Moretta Direttore Scientifico dell'Istituto. In alcuni casi e' gia' stato possibile applicare i risultati di queste ricerche alla diagnosi e alla cura di gravi malattie dei bambini. Ad esempio, la sperimentazione e la validazione di nuovi farmaci biologici (anticorpi monoclonali) hanno permesso di cambiare la qualita' di vita futura di bambini con una malattia invalidante quale l'artrite reumatoide giovanile. Inoltre, scoperte di rilievo sulle cellule ''Natural Killer'' hanno fornito la base per un nuovo tipo di trapianto di cellule staminali del sangue per la cura di leucemie altrimenti mortali. ''Insieme al professor Franco Locatelli - ordinario di Pediatria presso l'Universita' di Pavia, chiamato oggi a tenere la keynote lecture: ''L'oncoematologia pediatrica, un modello per la ricerca clinica traslazionale - e' stato infatti sviluppato dal Gaslini, a livello pediatrico, un protocollo clinico di grande rilievo per la cura di leucemie ad alto rischio (il trapianto da genitore), in cui sono le cellule Natural Killer contenute nel trapianto ad eliminare le cellule leucemiche residue prevenendo le ricadute del tumore''.

''Questo - continua Moretta - e' stato possibile grazie al duro lavoro, all'entusiasmo e all'intelligenza di tanti ricercatori, parte dei quali precari. Il 5x1000 dell'Irpef ha permesso a questi ricercatori di continuare a lavorare, grazie a contratti o borse di studio e alla possibilita' di acquisire quello che e' necessario per svolgere la ricerca.

Ancora una volta oltre 83 mila persone hanno scelto di sostenere la ricerca dell'Istituto attraverso il 5x1000, ponendo il Gaslini al 5* posto in Italia come numero di preferenze''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia