martedì 28 febbraio | 16:13
pubblicato il 07/dic/2013 12:00

Retata a Roma contro il racket dei "regali contraffatti"

Scoperti capannoni illegali e insicuri con giochi pericolosi

Retata a Roma contro il racket dei "regali contraffatti"

Roma, 7 dic. (askanews) - Volevano invadere la Capitale con centinaia di migliaia di prodotti taroccati per far passare ai romani un Natale all'insegna della contraffazione, del pericolo e dell'illegalità. Sono invece staati scoperti e denunciati dalla Guardia Finanza con gravi contestazioni quattordici imprenditori di diverse nazionalità. Si è infatti concluso stamani un articolato piano di controllo del territorio che i Finanzieri del Comando Provinciale di Roma hanno attuato, su disposizione del Prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro, nei quadranti della Capitale ed i centri della provincia maggiormente interessati al fenomeno dell'abusivismo commerciale, con particolare riguardo alla fase dello stoccaggio e della distribuzione di articoli contraffatti e/o di prodotti non sicuri. Scopo primario dell'attività è stata la tutela degli operatori commerciali regolari dalla sleale ed illecita concorrenza dei professionisti del falso che, in violazione di ogni normativa ed in completa evasione fiscale, sgomitano violentemente per occupare ogni fetta di mercato. Centoventi militari hanno battuto a tappeto le aree storicamente strategiche della complessa filiera distributiva della merce contraffatta - tra cui quelle di via dell'Omo e di via della Cisternola - accedendo in numerosi capannoni adibiti a siti di smistamento. Il bilancio dell'operazione è stato la denuncia a piede libero di quattordici persone - dieci cinesi, tre maghrebini ed un libico - e sequestro di quattro milioni di prodotti contraffatti, non sicuri o commercializzati in violazione della normativa comunitaria, tra cui 56.000 giocattoli "Disney" taroccati, 567.000 cosmetici nocivi per la salute pubblica, 4.700 anelli con falso marchio "Amen" e 440.000 addobbi natalizi - più adatti ad incendiare che ad illuminare gli alberi di natale - in quanto realizzati senza il rispetto delle più elementari norme di sicurezza e privi di ogni certificazione. All'efficace attuazione del dispositivo ha concorso anche il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Roma, che ha affiancato ai militari del Corpo una squadra specializzata nella verifica della normativa antincendio sui luoghi di lavoro. Dai riscontri effettuati, è emerso che, in uno dei capannoni ispezionati - gestito da cinesi - erano state attuate modifiche tali da vanificare la fruibilità sia dei percorsi di esodo che delle attrezzature antincendio, nonché apportato aumenti al quantitativo di materiale combustibile ed infiammabile consentito. Tale situazione aveva generato, quindi, condizioni di esercizio pregiudizievoli alla sicurezza del personale impiegatovi in mansioni lavorative e degli avventori. I responsabili sono stati, quindi, deferiti all'Autorità Giudiziaria, otre che per i reati connessi al commercio, anche per quelli inerenti alla sicurezza antincendio dei luoghi di lavoro e delle attività soggette ai controlli dei Vigili del Fuoco di cui al D.Lgs 81/08 e al DPR 151/11. I dati "caldi" acquisiti "sul campo" consentiranno, ora, di orientare le successive indagini sull'intera filiera distributiva, sino a risalire ai centri di produzione e importazione della merce "taroccata". Le operazioni delle Fiamme Gialle, condotte in sinergia con la Prefettura capitolina, Roma Capitale, i Vigili del Fuoco e le Associazioni di categoria - "sono la concreta espressione - ha sottolineao la Guardia di Finanza- della necessità di rafforzare, su tutti i fronti, la lotta alla contraffazione dei prodotti industriali, la cui incidenza negativa sull'intera economia legale è stata recentemente affrontata nel corso della giornata di mobilitazione di Confcommercio sulla legalità".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Campidoglio
Roma, chiesto il giudizio immediato per Marra e Scarpellini
Firenze
Spari a auto dell'imprenditore amico di Renzi, 2 arresti a Firenze
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech