mercoledì 07 dicembre | 16:13
pubblicato il 26/set/2013 11:04

Resistenza: domani a Noci (Ba) convegno nazionale su ruolo meridionali

Resistenza: domani a Noci (Ba) convegno nazionale su ruolo meridionali

(ASCA) - Bari, 27 set - Domani a Noci (Ba) il presidente del consiglio regionale pugliese, Onofrio Introna, e il vicepresidente del consiglio regionale piemontese, Roberto Placido, interverranno al convegno storico ''Meridionali e Resistenza, il contributo del Sud alla lotta di Liberazione in Piemonte 1943-1945'', in programma nel Chiostro delle Clarisse. La citta' pugliese - spiega una nota - ospitera' infatti uno degli eventi nazionali di maggior rilievo nel quadro delle celebrazioni del 70* anniversario della Resistenza, che segue la presentazione a Torino, il 16 giugno, del volume omonimo, a cura dell'equipe coordinata da laudio Della Valle per l'Istituto ''Giorgio Agosti''.

L'appuntamento nel centro storico e' organizzato dalla sezione dei Presidi del libro, in collaborazione con l'assessorato comunale alla cultura e col patrocinio delle due regioni e dei piu' importanti istituti storici italiani.

Con Introna e Placido, che presiede anche il Comitato della regione Piemonte per l'affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana, illustrera' i temi storici Vito Antonio Leuzzi, direttore dell'istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea (Ipsaic). Concludera' i lavori il sindaco di Noci, Domenico Nisi.

''A distanza di 70 anni nord e mezzogiorno si riconoscono uniti nei valori costituzionali e repubblicani di un'Italia libera e indivisibile: il convegno - spiega il presidente Introna - mettera' in luce il contributo dei meridionali nella lotta per la riconquista della liberta' e della democrazia''. Quasi 3600 le donne e gli uomini del sud che hanno combattuto nelle formazioni partigiane in Piemonte, per liberare l'Italia dai nazisti e dall'orrore della guerra.

Al centro del confronto la ricerca di Della Valle, col censimento nominativo di tutte le donne e gli uomini del sud impegnati nella lotta partigiana in Piemonte, che vide la Puglia seconda solo alla piu' popolosa Sicilia. Sono 1264 i nomi dei pugliesi censiti, ciascuno con l'indicazione del destino del protagonista (caduto, deportato, deceduto in lager).

com-stt/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Papa
Papa: Stato laico meglio che confessionale, ma no laicismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni