mercoledì 22 febbraio | 19:08
pubblicato il 20/ott/2014 17:55

Renzi: non caccio dissidenti Pd, ma su fiducia servono regole

"Non siamo comitato elettorale, ma nemmeno club anarchico"

Renzi: non caccio dissidenti Pd, ma su fiducia servono regole

Roma (Askanews) - Il Pd non espellerà chi dissente, ma sul voto di fiducia bisogna darsi delle regole. Lo ha detto Matteo Renzi parlando alla direzione del partito: "Non possiamo diventare né un comitato elettorale, né un club di anarchici e di filosofi". "Credo che dobbiamo darci regole condivise - precisa - penso si debba lasciare ai gruppi la libertà di esprimere voti di coscienza non solo su materie eticamente sensibili: rispetto chi sulla riforma costituzionale ha fatto una battaglia trasparente diversa dalla nostra. Nessuno espellerà un senatore che ha fatto una battaglia seria sulla riforma costituzionale". Al tempo stesso "penso che dovremo darci una regola sul voto di fiducia, in prospettiva dico. Se c'è un voto di fiducia dobbiamo decidere qual è il punto oltre il quale una comunità sta o non sta. E' una discussione che va tenuta aperta".

Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Mafia
Summit mafiosi per spartire racket, 14 arresti a Lamezia Terme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech