domenica 11 dicembre | 07:00
pubblicato il 17/set/2013 16:18

Rehn: Italia come la Ferrari, talento sì ma per vincere non basta

Il commissario: sull'Imu decisione contraria all'indirizzo Ue

Rehn: Italia come la Ferrari, talento sì ma per vincere non basta

Roma (askanews) - L'Italia, come la Ferrari "incarna una grande tradizione di stile, di tecnica e di capacità", purtroppo per vincere "il talento non basta". E' l'amaro rimprovero espresso dal commissario europeo agli Affari economici Olli Rehn, durante un'audizione alla Camera.Per vincere, ovvero per superare la crisi, secondo Rehn, serve anche avere "il motore più competitivo, ovvero essere pronti a cambiare, adeguarsi e, nello specifico, portare avanti riforme strutturali economiche in tutta l'area euro".L'esortazione del commissario non è stata affatto generica. Parlando delle riforme da fare - e fatte - Rehn non ha risparmiato, infatti, un esempio e una critica esplicita all'Italia in tema di tassazione sugli immobili, ovvero l'Imu.L'Europa, ha spiegato, ha chiesto ai Paesi membri di spostare la tassazione dalla produzione e il lavoro, al consumo e alle cose. L'eliminazione dell'Imu va invece in senso opposto.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina