domenica 04 dicembre | 23:38
pubblicato il 17/ott/2014 11:05

Regionali 2010, pm chiede 5 anni e 8 mesi per Guido Podestà

Nel processo sulle presunte firme false a sostegno dei listini di Formigoni

Regionali 2010, pm chiede 5 anni e 8 mesi per Guido Podestà

Milano, 17 ott. (askanews) - Una condanna di 5 anni e 8 mesi per il presidente della provincia di Milano Guido Podestà. La richiesta è stata avanzata dal procuratore aggiunto di Milano, Alfredo Robledo, che rappresenta la pubblica accusa nel processo sulle presunte firme false che sarebbero state raccolte alle regionali 2010 a sostegno dei listini di Roberto Formigoni. Podestà è imputato insieme a 4 consiglieri provinciali per falso ideologico. Clotilde Strada, responsabile della raccolta firme per il Pdl e imputata per la stessa vicenda, è già uscita dal processo dopo aver patteggiato la pena a 18 mesi. Int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari