mercoledì 07 dicembre | 21:44
pubblicato il 14/apr/2012 16:38

Reggio Calabria, uccisa perché tradì il marito boss: 12 arresti

Tutti membri della famiglia Lo Giudice

Reggio Calabria, uccisa perché tradì il marito boss: 12 arresti

Reggio Calabria, (askanews) - Duro colpo inferto dalla polizia di Reggio Calabria alla 'ndrina dei Lo Giudice. Sono 12 le persone arrestate a seguito di due distinte operazioni che hanno portato anche al sequestro di beni per 5 milioni di euro. Fra gli arrestati, oltre a personalità di spicco della cosca, ci sono tre persone accusate di aver ucciso nel 1994 la moglie uno dei membri della famiglia Lo Giudice. Il corpo della donna, colpevole di aver tradito il marito, non fu mai trovato. Le operazioni della magistratura reggina da quasi due anni si avvalgono della collaborazione del capo storico della cosca dei Lo Giudice e di un affiliato che con le loro dichiarazioni stanno mettendo in ginocchio il gruppo criminale.

Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni