domenica 11 dicembre | 10:56
pubblicato il 03/giu/2011 14:13

Reggio Calabria, tenta estorsione ad un imprenditore: in manette

Arrestato il flagrante per un "pizzo" del 3% su importo lavori

Reggio Calabria, tenta estorsione ad un imprenditore: in manette

I Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno arrestato in flagranza di reato Giuseppe Fulco, un 40enne pluripregiudicato di Scilla con l'accusa di estorsione aggravata ai danni di un imprenditore.La vicenda si riferisce ai lavori di consolidamento dei costoni rocciosi sulla strada statale 18, nel tratto tra il centro abitato di Scilla e la frazione di Favazzina. Fulco avrebbe richiesto all'imprenditore 6.000 euro, pari a circa il 3% dell'importo complessivo dei lavori.L'impresa edile taglieggiata aveva subito il danneggiamento di materiali e macchine da costruzione, mentre l'estortore si era recato più volte sui cantieri, presentandosi come emissario della consorteria criminale della zona e chiedendo il pizzo per garantire la prosecuzione dei lavori senza ulteriori incidenti.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina