venerdì 24 febbraio | 06:57
pubblicato il 07/feb/2012 13:07

Reggio Calabria, preso corriere droga: aveva ingerito 41 ovuli

Altri 39 in valigia, sudamericano fermato a Villa S. Giovanni

Reggio Calabria, preso corriere droga: aveva ingerito 41 ovuli

Villa San Giovanni, (askanews) - 41 ovuli di coca li aveva ingeriti, altri 39 li aveva nascosti nel trolley. In tutto un cittadino sudamericano di 49 anni aveva con sè oltre un chilo di cocaina per un valore complessivo di oltre 400 mila euro. Il suo viaggio dal Guatemala all'Italia, passando per Panama city e Fiumicino, si è fermato a Villa San Giovanni dove i finanzieri della squadra cinofili insieme alla polizia di Stato lo hanno arrestato. Il primo ritrovamento nel bagaglio ha fatto sospettare che avesse ingerito altra droga. La conferma è arrivata con la radiografia. Una volta recuperati gli 80 ovuli per il corriere della droga si sono aperte le porte del carcere di Reggio Calabria. Oltre alla cocaina gli agenti hanno sequestrato più di 1.000 dollari americani e 400 euro che costituivano parte del compenso per il trasporto illegale. Altri 2.000 dollari gli sarebbero stati consegnati al suo rientro in Guatemala.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech