martedì 17 gennaio | 19:09
pubblicato il 06/feb/2014 12:59

Reggio Calabria, latitanza boss Gallizzi: sette in manette

Smantellata la rete dei finacheggiatori del clan Ursino

Reggio Calabria, latitanza boss Gallizzi: sette in manette

Milano (askanews) - La polizia di Reggio Calabria ha arrestato sette persone ritenute fiancheggiatori di Giuseppe Gallizzi, affiliato alla cosca di 'ndrangheta degli Ursino, di Gioiosa Jonica. I sette arrestati sarebbero gli uomini di fiducia che hanno garantito la lunga latitanza di Galizzi, colpito da mandato di custodia in carcere nell'ambito dell'operazione Minotauro. Nelle indagini successive alla cattura di Gallizzi - avvenuta il 9 maggio 2012 a Martone, un piccolo paese ubicato sulle colline sovrastanti Gioiosa Jonica - gli uomini della Squadra Mobile e del Commissariato Pubblica Sicurezza di Siderno hanno svelato la fitta ed efficiente rete di protezione e di ausilio creata in appoggio del latitante. E ora finalmente gli arresti.

Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Criminalità
Assalti ai bancomat in Veneto e Lombardia: 15 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa