sabato 03 dicembre | 07:49
pubblicato il 06/feb/2014 12:59

Reggio Calabria, latitanza boss Gallizzi: sette in manette

Smantellata la rete dei finacheggiatori del clan Ursino

Reggio Calabria, latitanza boss Gallizzi: sette in manette

Milano (askanews) - La polizia di Reggio Calabria ha arrestato sette persone ritenute fiancheggiatori di Giuseppe Gallizzi, affiliato alla cosca di 'ndrangheta degli Ursino, di Gioiosa Jonica. I sette arrestati sarebbero gli uomini di fiducia che hanno garantito la lunga latitanza di Galizzi, colpito da mandato di custodia in carcere nell'ambito dell'operazione Minotauro. Nelle indagini successive alla cattura di Gallizzi - avvenuta il 9 maggio 2012 a Martone, un piccolo paese ubicato sulle colline sovrastanti Gioiosa Jonica - gli uomini della Squadra Mobile e del Commissariato Pubblica Sicurezza di Siderno hanno svelato la fitta ed efficiente rete di protezione e di ausilio creata in appoggio del latitante. E ora finalmente gli arresti.

Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari