martedì 06 dicembre | 07:19
pubblicato il 19/mag/2011 10:50

Reggio Calabria, confiscati beni per 50 milioni alla 'Ndrangheta

Maxi operazione della Dia sui cantieri della autostrada A3

Reggio Calabria, confiscati beni per 50 milioni alla 'Ndrangheta

La Dia di Reggio Calabria ha confiscato beni mobili e immobili per un valore di quasi 50 milioni di euro a Salvatore Domenico Tassone, un imprenditore di Polistena ritenuto in contatto con alcune cosche della 'ndrangheta. La confisca si inserisce nell'ambito dell'operazione Arca, che negli anni scorsi aveva portato all'arresto di numerose persone accusate di operazioni illecite negli appalti e subappalti per lavori di ammodernamento dell'autostrada Salerno-Reggio Calabria. Tra i beni confiscati dagli uomini del colonnello Falbo ci sono società, edifici, svariati ettari di terreno e ingenti quantità di denaro depositato in alcuni istituti di credito.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari