domenica 22 gennaio | 09:38
pubblicato il 19/mag/2011 10:50

Reggio Calabria, confiscati beni per 50 milioni alla 'Ndrangheta

Maxi operazione della Dia sui cantieri della autostrada A3

Reggio Calabria, confiscati beni per 50 milioni alla 'Ndrangheta

La Dia di Reggio Calabria ha confiscato beni mobili e immobili per un valore di quasi 50 milioni di euro a Salvatore Domenico Tassone, un imprenditore di Polistena ritenuto in contatto con alcune cosche della 'ndrangheta. La confisca si inserisce nell'ambito dell'operazione Arca, che negli anni scorsi aveva portato all'arresto di numerose persone accusate di operazioni illecite negli appalti e subappalti per lavori di ammodernamento dell'autostrada Salerno-Reggio Calabria. Tra i beni confiscati dagli uomini del colonnello Falbo ci sono società, edifici, svariati ettari di terreno e ingenti quantità di denaro depositato in alcuni istituti di credito.

Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Papa
Papa:no a Chiesa insapore in società dove anche verità è truccata
Maltempo
Hotel Rigopiano, ospedale Pescara: 9 soccorsi in buone condizioni
Terremoti
Terremoto, Ingv: da agosto ad oggi oltre 48mila scosse
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4