domenica 19 febbraio | 17:50
pubblicato il 19/mag/2011 10:50

Reggio Calabria, confiscati beni per 50 milioni alla 'Ndrangheta

Maxi operazione della Dia sui cantieri della autostrada A3

Reggio Calabria, confiscati beni per 50 milioni alla 'Ndrangheta

La Dia di Reggio Calabria ha confiscato beni mobili e immobili per un valore di quasi 50 milioni di euro a Salvatore Domenico Tassone, un imprenditore di Polistena ritenuto in contatto con alcune cosche della 'ndrangheta. La confisca si inserisce nell'ambito dell'operazione Arca, che negli anni scorsi aveva portato all'arresto di numerose persone accusate di operazioni illecite negli appalti e subappalti per lavori di ammodernamento dell'autostrada Salerno-Reggio Calabria. Tra i beni confiscati dagli uomini del colonnello Falbo ci sono società, edifici, svariati ettari di terreno e ingenti quantità di denaro depositato in alcuni istituti di credito.

Gli articoli più letti
Campidoglio
Raggi: vogliamo stadio della Roma ma nel rispetto della legge
Immigrati
Guardia costiera: oggi 358 migranti salvati nel Mediterrano
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Cinema
Napoli ricorda Totò a 50 anni da morte con show e set ricreati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia