lunedì 20 febbraio | 01:11
pubblicato il 04/mag/2012 15:19

Reggio Calabria, al 118 medici non qualificati: 32 mln di danni

Fiamme gialle segnalano 34 professionisti a Corte dei Conti

Reggio Calabria, al 118 medici non qualificati: 32 mln di danni

Reggio Calabria, (askanews) - Medici assegnati al servizio 118 a Reggio Calabria pur essendo privi delle qualifiche necessarie per poter svolgere il delicato incarico di primo soccorso. Dalle indagini della Guardia di Finanza è emerso che i trasferimenti, ammessi dalla legge solo in casi limitati e per periodi temporali predefiniti, erano diventati permanenti, causando l'ingresso di nuovi medici per coprire il servizio di pronto soccorso e moltiplicando di fatto le spese: le Aziende sanitarie, infatti, pagavano sia i medici trasferiti che i nuovi assunti.Questa e altre irregolarità, perpetrate per quasi 15 anni, hanno procurato un danno economico per maggiori spese per oltre 32 milioni di euro a carico delle ex Aziende sanitarie di Palmi e Reggio Calabria. Nell'ambito dell'operazione "By-pass", condotta dagli uomini della compagnia di Palmi, 34 persone, fra amministratori e dirigenti pubblici sono stati segnalati alla corte dei Conti.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia