domenica 11 dicembre | 15:27
pubblicato il 04/nov/2013 12:00

Reggio Calabria, 5 in manette clan Zindato-Borghetto-Caridi

Responsabili di associazione a delinquere di stampo mafioso

Reggio Calabria, 5 in manette clan Zindato-Borghetto-Caridi

Roma, 4 nov. (askanews) - La polizia di Reggio Calabria, coordinata dalla locale Procura Distrettuale Antimafia, ha arrestato cinque persone della cosca di 'ndrangheta degli Zindato-Borghetto-Caridi, attiva a Reggio Calabria, ritenuti responsabili di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione aggravata commessa in danno di operatori economici, favoreggiamento e ricettazione, delitti aggravati dalla finalità di agevolare le attività delle associazioni mafiose. Le indagini hanno consentito di individuare e delineare i meccanismi operativi della cosca, che, attraverso nuove affiliazioni, ha proseguito nella gestione delle attività illecite, con particolare riferimento a quella estorsiva praticata in modo capillare nei confronti di imprenditori e commercianti che operavano nel territorio di influenza della cosca, finalizzate al procacciamento delle risorse finanziarie indispensabili al mantenimento del sodalizio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: prega per Aleppo. Guerra cumulo soprusi e falsità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina