martedì 06 dicembre | 11:03
pubblicato il 13/dic/2011 14:42

Reggio Calabria, 21 fermi contro esponenti cosca Maio

Prestipino: le mani della 'ndrangheta sull'economia locale

Reggio Calabria, 21 fermi contro esponenti cosca Maio

Reggio Calabria (askanews) - Estorsioni, usura, droga: erano diversi gli affari criminali gestiti dai 21 esponenti della cosca Maio fermati dai carabinieri di Reggio Calabria. Il potere della cosca di San Martino di Taurianova viene raccontata così da Michele Prestipino, procuratore aggiunto della Dda di Reggio Calabria: "Non c'è settore dell'economia di zona che non sia toccato dalla mafia; è una presenza oppressiva ma alimentata da patti collusivi". Durante l'operazione contro la 'ndrangheta sono state notificate anche 5 ordinanze di custodia cautelare a carico di altrettante persone accusate di coltivazione, detenzione e spaccio di marijuana e vicine ai clan.

Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Osservatorio Sigep: il panettone italiano a conquista del mondo
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari